QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Per opportuna conoscenza si inviano i punti salienti che regolamentano le assenze, i ritardi e i certificati medici degli studenti.

1) I docenti coordinatori di classe sono tenuti, nei casi di alunni ancora in obbligo scolastico, a contattare telefonicamente i genitori, dopo tre giorni consecutivi di assenza. Qualora tale situazione perdurasse o, se reiterata, determinasse la tendenza ad una frequenza saltuaria, allora, gli stessi coordinatori dovranno avvisare IMMEDIATAMENTE la segreteria didattica la quale procederà a sollecitare d'ufficio le famiglie degli alunni interessati.

Non dovranno, quindi, verificarsi casi di alunni che, seppure in obbligo scolastico, in prossimità della fine del primo o, peggio ancora, del secondo quadrimestre, abbiano accumulato, magari superandolo, il monte ore massimo consentito di assenze senza che, a questo, sia corrisposta, in itinere, un'energica e scrupolosa azione di persuasione alla frequenza da parte di tutto il consiglio di intersezione e interclasse, attraverso il coordinamento degli insegnanti appositamente designati.

 2) Per le assenze superiori a cinque giorni, In caso di assenza per malattia l’alunno, al rientro, dovrà consegnare un certificato medico, attestante l’avvenuta guarigione o comunque la non contagiosità. Non saranno accettati certificati prodotti in giornata o nei giorni di frequenza, consecutivi all’ingresso a scuola.

Per quanto non esplicitamente dichiarato in tale avviso, si rimandano i destinatari alla lettura del Regolamento di Istituto, Art.  1, Art. 2. Art. 3, Art. 4, Art. 5, allegati alla presente circolare, relativi a ritardi ed assenze.

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Sonia Fucito

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.lgs n. 39/1993

 

 

REGOLAMENTO ALUNNI SCUOLA PRIMARIA

Art. 1 - Entrata

Al suono della campana (ore 8.30) gli alunni entreranno a scuola e raggiungeranno l’atrio interno della scuola dove saranno attesi dall’insegnante della prima ora; alle ore 8.35 inizieranno le lezioni. Per gli alunni che non si avvalgono del servizio di refezione scolastica l’uscita è prevista alle 12.30. Il rientro pomeridiano è previsto per le ore 13.30. È vietato ai genitori l’ingresso nell’edificio e nelle classi durante le attività didattiche: eventuali colloqui con i docenti devono essere svolti esclusivamente al termine delle attività didattiche (dalle ore 16,30 in poi), richiesti per iscritto e sempre concordati con le insegnanti di classe.

Art. 2 - Uscita

Gli insegnanti dell'ultima ora accompagneranno all'uscita del portone dell’edificio gli alunni della propria classe alle 16.30. Al momento dell’uscita, gli alunni devono sempre essere presi in consegna dai genitori o da persone adulte da questi delegate. In caso di delega, il genitore deve fornire agli insegnanti di classe la lista delle persone da lui delegate con il relativo documento d’identità. In nessun caso il bambino verrà consegnato a persone minorenni. Gli insegnanti, in caso di mancata presenza del genitore o suo delegato al momento dell’uscita dell’alunno/a dalla scuola, esperiti inutilmente i tempi di attesa e contatti telefonici, hanno disposizione di contattare la locale stazione dei Carabinieri e dei Vigili Urbani. È vietata la permanenza degli alunni nelle aree esterne di pertinenza della scuola e nei locali scolastici al di fuori degli orari di lezione.

Art. 3 - Ritardi

L'ingresso a scuola con ritardo occasionale, per seri motivi, è autorizzato dal docente e giustificato dai genitori sugli appositi tagliandi. Se i ritardi si ripetono con troppa frequenza, sarà avvisata la Direzione e contattata la famiglia.

 Art. 4 - Uscita anticipata

L'uscita anticipata occasionale è autorizzata dai docenti di classe, previa richiesta scritta da parte dei genitori. L’uscita anticipata continuativa sarà autorizzata dalla presidenza solo per seri motivi documentati e previa acquisizione del parere degli ins.ti di classe. Per il ritiro del figlio i genitori sono invitati ad attenersi alla seguente procedura: a. richiesta scritta (sul diario per gli alunni) da parte del genitore, qualora l’uscita anticipata sia prevedibile; b. autorizzazione da parte dell’insegnante; c. compilazione e firma dell’apposito modulo di ritiro del minore; d. ritiro dell’alunno da parte del genitore o di un suo delegato maggiorenne previa annotazione sul registro di classe dell’ora precisa di uscita.

 Art. 5 –Assenze degli alunni

  1. Le giustificazioni delle assenze degli alunni compilate e firmate dal genitore sul diario, saranno presentate all’insegnante della prima ora; in alternativa, il genitore può giustificare anche sul registro elettronico. Per le assenze superiori a cinque giorni, la giustifica dovrà essere accompagnata da un certificato medico, attestante l’avvenuta guarigione o comunque la non contagiosità. È buona norma informare preventivamente la scuola in caso di assenze per motivi di famiglia o per periodi prolungati. 2. I genitori comunicheranno agli insegnanti di classe, oltre al numero telefonico del proprio domicilio e del proprio cellulare, anche l’eventuale recapito telefonico del posto di lavoro o di parenti, in modo da essere sempre reperibili qualora si rendesse necessaria una comunicazione urgente. Il lavoro svolto in classe o assegnato come compito (qualora non si tratti di argomenti di nuova spiegazione) dovrebbe essere recuperato a casa, compatibilmente con le condizioni di salute dell’alunno; a questo proposito i genitori si informeranno e ritireranno eventuale materiale direttamente presso gli insegnanti di classe.

 

 

URP

Istituto Comprensivo "I. Nievo"
Piazzale Europa 12
80073 Capri (NA)
Tel: 081 19518690
NAIC8AB007@istruzione.it
NAIC8AB007@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. NAIC8AB007
Cod. Fisc. 82010050639
Fatt. Elett. UFKXIA